Statuto

Art. 1 – COSTITUZIONE
E' costituita nel rispetto del codice civile e della L 383/2000 l'associazione culturale Opus in fabula.

Art. 2 - SEDE
L'associazione ha sede legale in Cantalupo in Sabina, Via San Pietro 74, non ha scopo di lucro, la sua durata è illimitata. Gli eventuali utili non possono essere ripartiti anche indirettamente. Il trasferimento della sede sociale non comporta modifica statutaria.

Art. 3 - SCOPI
L'Associazione si richiama agli ideali di libertà, democrazia e solidarietà sociale sanciti dalla Costituzione Repubblicana. Le attività dell'associazione e le sue finalità sono ispirate a principi di pari opportunità tra uomini e donne e rispettose dei diritti inviolabili della persona. L’associazione non è collegata a nessun partito politico. Il suo funzionamento è basato sulla volontà democraticamente espressa dai soci nelle forme e secondo le regole di cui al presente Statuto.
Scopo dell'associazione è :
1. diffondere la cultura nel mondo giovanile e non;
2. Riunire attorno a se tutti coloro (Enti, Aziende, Associazioni e privati) che hanno interesse alla valorizzazione e allo sviluppo culturale del territorio in cui opera;
3. promuovere la collaborazione, lo studio, la sperimentazione e l’integrazione fra i diversi ambiti artistici;
4. allargare gli orizzonti didattici di educatori, insegnanti ed operatori sociali;
5. proporsi come luogo di incontro, di aggregazione e di ricreazione nel nome di interessi culturali assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile, attraverso l'ideale dell'educazione permanente;
6. porsi come punto di riferimento, sostegno e promozione per i giovani artisti;
7. promuovere la storia, la cultura e le tradizioni del territorio in cui opera;
8. sensibilizzare giovani e non alle tematiche ambientali e sociali
Tutte le attività non conformi agli scopi sociali sono espressamente vietate.

Art. 4 – COMPITI
L'associazione culturale Opus in fabula, per il raggiungimento dei suoi fini, intende:
1. studiare, promuovere, coordinare, organizzare, facilitare, valorizzare, sviluppare e propagandare attività, corsi, manifestazioni, esposizioni, organizzazioni culturali, artistiche, ricreative, ambientali e di promozione sociale;
2. collaborare con tutti coloro (Enti, Associazioni, privati) che hanno interesse alla valorizzazione e allo sviluppo culturale e ambientale del territorio in cui opera.

Art. 5 – ASSOCIATI
Il numero dei soci è illimitato, possono aderire tutti i cittadini legalmente residenti nella Comunità Europea.
Possono altresì associarsi Enti, Consorzi, Società, persone fisiche o giuridiche, pubbliche e private, associazioni riconosciute e non, istituzioni, Fondazioni e Comitati di natura democratica, che ne facciano richiesta, previa deliberazione dei propri organi deliberativi.
I soci si distinguono in fondatori, effettivi e simpatizzanti.

Art. 6 - SOCI FONDATORI
I soci fondatori sono quelli che hanno partecipato alla costituzione dell'Associazione ed il cui nominativo è indicato nell’atto costitutivo. La qualifica di socio fondatore è vitalizia e si perde solo per rinunzia scritta o dimissioni da parte del socio ovvero nei casi previsti dai successivi art. 15 e 16.

Art. 7
I soci fondatori sono costituiti in un Comitato dei soci fondatori il quale è il garante dei principi ispiratori dell'Associazione e provvede a:
1. nominare 2/5 dei membri del Consiglio Direttivo ed Esecutivo;
2. formulare proposte, mozioni, ordini del giorno da sottoporre all'Assemblea o al Consiglio Direttivo ed Esecutivo;
3. richiedere al Presidente la convocazione dell’Assemblea Straordinaria e/o del Consiglio Direttivo o di provvedere direttamente, in caso di inerzia del Consiglio Direttivo ed Esecutivo o del Presidente medesimo per oltre sei mesi dalla data prevista per la convocazione;
4. deliberare l'eventuale esclusione per indegnità di un socio che si sia reso responsabile di una delle violazioni previste dal presente Statuto.

Art. 8 - SOCI EFFETTIVI
Sono soci effettivi le persone che partecipano personalmente alla vita dell'Associazione fornendo un contributo fattivo di lavoro e di idee per il raggiungimento degli scopi sociali. I Soci fondatori sono soci effettivi. Per diventare socio effettivo dell'Associazione è necessario presentare domanda al Consiglio Direttivo ed Esecutivo con l'osservanza delle seguenti modalità ed indicazioni:
1. indicare nome e cognome, luogo e data di nascita, professione, residenza, ovvero, in casi di Enti, Società o Associazioni, la denominazione sociale, la sede, il nome del legale rappresentante, il nominativo del delegato a rappresentarla nell'Assemblea dell'Associazione (in base alle disposizioni di legge 675/97 tutti i dati personali raccolti saranno soggetti alla riservatezza ed impiegati per le sole finalità dell'Associazione previo assenso scritto del socio. Il diniego va motivato.);
2. dichiarare di accettare integralmente lo statuto e le deliberazioni dell'Assemblea;
3. allegare una autocertificazione di estraneità alla mafia, e di condividere tutti i punti della Carta dei diritti dell’Infanzia e della Dichiarazione universale dei Diritti dell’Uomo.
Il Consiglio Direttivo ed Esecutivo delibera l'ammissione del socio entro trenta giorni dalla data della richiesta e la domanda di iscrizione si intenderà accolta, qualora il Consiglio non si sia pronunciato entro detto termine. L'iscrizione potrà essere negata per indegnità morale od obiettiva incompatibilità dell'attività e degli interessi del socio con gli ideali, e/o gli scopi e/o l’attività dell'Associazione. Nel caso in cui la domanda venga respinta, l'interessato potrà presentare ricorso sul quale si pronuncerà in via definitiva l'Assemblea ordinaria, nella sua prima convocazione.

Art. 9
L’adesione all’associazione ha durata annuale. La quota associativa verrà decisa in assemblea ordinaria dei soci in sede di bilancio.

Art. 10 – DIRITTI DEI SOCI EFFETTIVI
I soci effettivi hanno i seguenti diritti:
1. essere membri dell'Assemblea;
2. partecipare, direttamente o debitamente rappresentati, alle Assemblee con diritto d'intervento e di voto;
3. eleggere i membri del Consiglio Direttivo ed Esecutivo per 3/5 della sua composizione.
4. accesso ai documenti, delibere, bilanci, rendiconti e registri dell'associazione.
Tutti i soci maggiorenni hanno diritto di voto. Nella votazione si può esprimere una sola preferenza per socio. Gli Enti, Associazioni, ecc di cui all’Art. 8.1, sono rappresentati ciascuno da un delegato, i cui nominativi sono comunicati all'Associazione dai rispettivi organi deliberativi. I Delegati possono essere sostituiti nel corso dell'anno sociale con comunicazione formale che dovrà pervenire alla Presidenza dell'Associazione in data antecedente a quella della convocazione dell'Assemblea. Il diritto di voto nell'Assemblea spetta al socio effettivo.

Art. 11 - SOCI SIMPATIZZANTI
Sono soci simpatizzanti persone, Enti, Associazioni, ecc. che, pur non partecipando alla vita attiva dell'Associazione, ne condividono gli scopi ideali e desiderano aiutarla a raggiungere detti scopi. Le modalità di iscrizione dei soci simpatizzanti sono le stesse di cui all'art. 8 del presente statuto riservate ai soci effettivi. I soci simpatizzanti non hanno diritto di voto né di intervento nell'assemblea dei soci.

Art. 12 – SERVIZI AI SOCI
I soci hanno diritto di usufruire dei servizi dell'Associazione e di partecipare a tutte le manifestazioni indette dall'Associazione stessa.

Art. 13 – DOVERI DEI SOCI
I soci sono tenuti:
1. al pagamento della tessera sociale;
2. all’osservanza dello statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle deliberazioni prese dagli organi sociali, comprese eventuali integrazioni della cassa sociale attraverso versamento di quote straordinarie.
3. svolgere la propria attività nell'associazione in modo personale, volontario e gratuito senza fini di lucro, in ragione delle esigenze e disponibilità personali dichiarate.
4. tenere un comportamento animato da spirito di solidarietà ed attuato con correttezza, buona fede, onestà, probità e rigore morale, nel rispetto del presente Statuto e delle linee programmatiche emanate.

Art. 14 - CESSAZIONE DELLA QUALITA' DI SOCIO
La qualità di socio si perde per decesso, per dimissioni e per indegnità. Le dimissioni del socio vanno presentate per iscritto al Consiglio Direttivo ed Esecutivo. L'esclusione del socio fondatore per indegnità è deliberata dal Comitato dei soci fondatori e ratificata dall’Assemblea dei soci.

Art. 15
L'esclusione si applica nei confronti del socio che:
1. non ottemperi alle disposizioni dello statuto, del regolamento, delle deliberazioni degli organi sociali;
2. senza giustificato motivo non partecipi per 5 volte alle assemblee regolarmente convocate;
3. svolga o tenti di svolgere attività contrarie agli interessi sociali;
4. venga condannato con sentenza penale passata in giudicato;
5. in qualunque modo arrechi danni gravi, anche morali, all'Associazione o fomenti in seno ad essa dissidi e disordini pregiudizievoli.
6. dia vita a contrasti con uno o più soci, a causa dei quali non sia possibile la permanenza del socio nell’Associazione.
Dal momento della deliberazione dell’esclusione da parte del Consiglio Direttivo ed Esecutivo a quello di ratifica della decisione da parte dell'Assemblea, il socio è sospeso, e non può prendere parte alla vita dell'Associazione, né esercitare il proprio diritto di intervento e di voto in Assemblea. Egli può solo chiedere di essere sentito in Assemblea in ordine al tema della sua esclusione da socio.

Art. 16 – PATRIMONIO
Il patrimonio sociale è indivisibile ed è costituito:
1. dai beni mobili ed immobili di proprietà dell'Associazione;
2. dai contributi, erogazioni, donazioni e lasciti diversi;
3. rimborsi
4. attività marginali di carattere commerciale
5. dal fondo di riserva.
6. ogni altro tipo di entrata
In caso di scioglimento dell’Associazione, l'assemblea delibera a maggioranza assoluta sulla destinazione del patrimonio residuo.

Art. 17 - SOMME VERSATE
Le somme versate per la tessera e per le altre eventuali quote sociali non sono rimborsabili in ogni caso.

Art. 18 – BILANCIO
Il bilancio comprende l'esercizio sociale dal primo gennaio al trentuno dicembre di ogni anno e deve essere presentato all'Assemblea entro il trentuno di marzo dell'anno successivo.

Art. 19 - RESIDUO BILANCIO
Il residuo attivo del bilancio sarà devoluto come segue: il 10% al fondo di riserva; il rimanente a disposizione per le iniziative citate negli articoli 3 e 4 e per nuovi impianti o ammortamenti delle attrezzature.

Art. 20 – ASSEMBLEE DEI SOCI
Le Assemblee dei soci possono essere ordinarie e straordinarie. Le Assemblee sono convocate con avviso scritto tramite lettera, sms o email a ogni socio.
L’assemblea ordinaria deve essere convocata quando se ne ravvisa la necessità o quando ne è fatta richiesta motivata da almeno un decimo degli associati. In quest’ultimo caso, se gli amministratori non vi provvedono, la convocazione può essere ordinata dal Presidente.

Art. 21
In prima convocazione l'Assemblea, sia Ordinaria che Straordinaria, è regolarmente costituita con la presenza di almeno la metà dei soci più uno. In seconda convocazione la deliberazione è valida qualunque sia il numero degli intervenuti. La seconda convocazione può avere luogo mezz'ora dopo la prima.

Art. 22
Per la validità delle deliberazioni dell’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, occorre la maggioranza assoluta dei votanti. Per l’elezione del Consiglio Direttivo ed Esecutivo si osservano le disposizioni di cui agli artt. 7, 10 e 23. Le cariche sociali del Consiglio Direttivo ed Esecutivo vengono stabilite dall’assemblea ordinaria con la votazione della maggioranza assoluta dei soci, in caso di parità il voto del presidente uscente vale doppio. All’apertura di ogni seduta, l’Assemblea elegge un segretario che, insieme al Presidente, dovrà sottoscrivere il verbale finale.

Art. 23 – ASSEMBLEA ORDINARIA
L'Assemblea ordinaria viene convocata dal consiglio Direttivo ed Esecutivo almeno una volta l’anno. Essa:
1. delibera le linee generali del programma di attività per l'anno sociale;
2. elegge il Consiglio Direttivo ed Esecutivo;
3. esamina ed esprime voto sulla relazione del Consiglio Direttivo ed Esecutivo;
4. approva il bilancio consuntivo e preventivo annuale ed il rendiconto predisposti dal Direttivo;
5. ratifica le decisioni di esclusione per indegnità dei soci, deliberate dal Consiglio Direttivo ed Esecutivo e decide sui ricorsi avverso le mancate ammissioni a socio effettivo.

Art. 24 – ASSEMBLEA STRAORDINARIA
L'Assemblea straordinaria delibera:
1. sulle modifiche dello Statuto, con almeno i 3/4 dei presenti e la maggioranza dei soci fondatori;
2. sull'eventuale scioglimento dell'Associazione con la maggioranza qualificata di almeno i 3/4 dei soci e i 3/4 dei soci fondatori.
Essa è convocata dal Consiglio Direttivo ed Esecutivo, quando lo ritenga opportuno, o su richiesta di almeno 3/4 dei soci fondatori. Dovrà avere luogo entro 20 giorni dalla richiesta.

Art. 25 - IL CONSIGLIO DIRETTIVO ED ESECUTIVO
L’Associazione Culturale Opus in fabula è amministrata da un Consiglio Direttivo ed Esecutivo formato da un minimo di 5 a un massimo di 12 soci. La composizione verrà stabilità dal Consiglio Direttivo uscente e ratificata dall'Assemblea Ordinaria dei Soci prima della votazione per il rinnovo delle cariche. La convocazione del Comitato direttivo è decisa dal Presidente o richiesta e automaticamente convocata dai 2/3 del Comitato direttivo stesso. Il Comitato si riunisce almeno una volta ogni 90 giorni.

Art. 26
I membri del Consiglio Direttivo ed Esecutivo durano in carica due anni dalla loro elezione. In caso di non partecipazione di un membro per tre riunioni consecutive, senza giustificazione dell'assenza, il consigliere decadrà dalla carica e potrà essere sostituito con un socio effettivo eletto dalla maggioranza dei restanti membri del Consiglio Direttivo ed Esecutivo.

Art. 27
Il Consiglio Direttivo ed Esecutivo è validamente riunito con la presenza della maggioranza dei suoi membri tra i quali il Presidente o un suo delegato. Per la validità delle deliberazioni è necessaria l'espressione del voto favorevole da parte dei 2/3 dei membri presenti.

Art. 28
Il Consiglio Direttivo ed Esecutivo:
1. compie tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione;
2. redige l'ordine del giorno dell'Assemblea;
3. redige e presenta all'Assemblea il bilancio consuntivo e quello preventivo ed il rendiconto economico;
4. formula gli eventuali regolamenti interni, da sottoporre al parere dell’Assemblea;
5. redige i programmi di attività dell’Associazione sulla base delle linee approvate dall'Assemblea;
6. redige e presenta all'assemblea il rapporto annuale sulle attività dell'associazione;
7. delibera circa l'ammissione, la sospensione e l'esclusione dei soci;
8. svolge tutte le attività necessarie ed opportune per il raggiungimento degli obiettivi statutari, all’interno delle deleghe conferitegli dall’Assemblea.

Art. 29 – IL PRESIDENTE
Il Presidente ha la legale rappresentanza dell'Associazione, presiede il Comitato direttivo e l'Assemblea. Rappresenta l'associazione di fronte alle autorità ed è il suo portavoce ufficiale. Convoca l'assemblea dei soci e il Comitato direttivo sia in caso di convocazioni ordinarie che straordinarie. Il Presidente ha la rappresentanza e la firma sociale, valide per qualsiasi operazione bancaria, di compravendita o di qualsiasi altra natura a nome dell'Associazione. Conferisce ai soci procura speciale per la gestione di attività varie, previa approvazione del Consiglio direttivo. In caso di assenza o impedimento del Presidente, tutte le sue mansioni spettano ad un socio nominato dal Consiglio Direttivo.
Art. 30
Il Presidente dura in carica due anni e viene eletto dal Comitato direttivo ed esecutivo al suo interno con la maggioranza dei 2/3 dei voti.

Art. 31 – RETRIBUZIONE CARICHE SOCIALI
Le cariche sociali non sono retribuite.

Questo statuto è composto da N° 31 articoli disposti su 4 pagine.
LETTO ED APPROVATO DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA IL 07/05/2008

Il presidente dell’assemblea Elisa Guerrieri

Il segretario dell’assemblea Marzia Masala

I soci fondatori
Valeria Berti, Azzurra Calandra, Claudio Capitani, Alessio Caradossi, Antonio De Luca, Alessia Gabbianelli, Elisa Guerrieri, Marzia Masala, Claudia Pignocchi, Federico Ruscito, Riccardo Serena, Sabrina Todaro.